Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

“Girerò per competenza l’email a Barack Obama”

C’è un mio fan, uno di quelli morbosi da romanzo di Ian McEwan, che mi accusa per email e su Dagospia (in quale altro posto potrebbe scrivere uno così?) di aver difeso con questo articolo un criminale di guerra, un massacratore di bambini, un utilizzatore di armi illegali.
Il fan morboso, di cui non si conosce l’opera, in realtà non ha idea di che cosa stia parlando. Nessuna idea.
Potrei scrivere pagine intere per smontare punto dopo punto il delirio che peraltro si basa, tenetevi forte, su una sputtanatissima bufala di Rainews24, smentita da chiunque sia stato a Fallujah ai tempi della battaglia (io non c’ero, ma nemmeno i giornalisti di Rainews e neanche le loro "fonti irachene").
Potrei segnalare gli articoli del New York Times (mica del Weekly Standard) che allora chiusero definitivamente la vicenda.
Potrei riportare la testimonianza del Pulitzer Dexter Filkins.
Potrei citare gli autorevoli giornalisti italiani che sbertucciarono computamente "l’inchiesta" oppure, più umilmente, potrei citare i miei articoli di allora (compresi quelli sulla successiva bufala dell’intervista all’incappucciato di Abu Ghraib).
Potrei sfidare chiunque a trovare sui giornali americani di ieri e di oggi, tra quelli che hanno pubblicato un profilo del generale Mattis, qualche eco dei deliri del fan.
Ma è tempo sprecato. In realtà, basta una sola cosa, una sola riga, che poi è quella che ho inviato via email al fan morboso e che ovviamente non è stata passata a Dagospia. Nei deliri dei fan io potrò anche essere un difensore di criminali di guerra, ma come la mettiamo con Barack Obama che il medesimo criminale di guerra non l’ha semplicemente raccontato su un giornale, ma l’ha scelto, promosso e messo a capo del Central Command delle Forze armate americane?
La mia risposta alla lettera aperta, dunque, è quella del titolo di questo post.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web