Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Recensire Rep. Milano (e le sue mascalzonate)

Liborio Stellino è uno dei migliori diplomatici italiani, apprezzato e riconosciuto da tutti dentro e fuori la Farnesina (compreso, per dire, Jovanotti, a cui Liborio ha aperto Harvard). E’ anche mio amico e compaesano. E’ stato fino a qualche settimana fa il console generale a Boston e ha lavorato in ambasciata a Mosca, a Rabat e a Cipro con risultati eccezionali. Nei suoi tour obbligatori italiani ha fatto il consigliere diplomatico nel governo D’Alema e Amato e ora è stato nominato consigliere diplomatico della più importante regione italiana. Non ha cambiato lavoro, ma soltanto luogo di lavoro. Come fanno i diplomatici.
Col solito stile scandalistico e gossiparo, oggi le pagine di Repubblica ne hanno fatto una caricatura, descrivendolo come una specie di puttaniere che si fa fotografare ai Caraibi, tra Antigua e Santa Lucia, con miss Italia nel mondo. Chiunque lo conosca si fa una risata. Ma non lo conoscono tutti. Repubblica scrive cose false, tra l’altro. Scrive che è un "consulente" della Regione, come a dire che è venuto a Milano ad arricchirsi con le solite consulenze a 5 zeri assegnate agli amici degli amici. Stellino è un dipendente della Regione, non è un "consulente". E chiunque abbia fatto la quinta elementare sa che un diplomatico quando torna in Italia guadagna molto meno, altro che ricche consulenze.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web