Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Ma perché non si occupano di sistemare i giardinetti?

Stamattina ho ricevuto due email dall’assessorato alla cultura del comune di Riccione di invito a una serie di incontri definiti "del Mediterraneo" che si terranno nella cittadina romagnola. Gl incontri sono così presentati, senza preamboli:

«L’aggressività e il militarismo dei governi di Israele non solo non aiutano il processo di pace, ma sembrano fatti apposta per svilirlo e allontanarlo. Ma come è noto i Governi non rappresentano l’intero popolo. In questa 9° edizione di Incontri del Mediterraneo approfondiremo la conoscenza della società e della cultura israeliana, incontreremo le associazioni pacifiste israeliane, studieremo il complessità della convivenza a Gerusalemme e analizzeremo le interazioni tra problemi ambientali e il conflitto».

Quindi: i governi di Israele, difendendosi da chi vuole cancellare lo stato ebraico dalla carta geografica, sono fascisti, ma all’assessorato alla cultura di Riccione non ce l’hanno con gli ebrei in quanto tali, tanto che ne hanno di buoni da mostrarne alla comunità.
Mai, naturalmente, che organizzino un dialogo del Mediterraneo sull’aggressività e il militarismo dei movimenti arabi e islamici che non aiutano il processo di pace, ma sembrano fatto apposta per svilirlo e allontanarlo.
Se all’assessorato alla cultura di Riccione proprio non si vogliono occupare di giardinetti, panchine e tombini della città, io sarò in prima fila quando incontreranno arabi e musulmani che non rappresentano l’aggressività e il militarismo di gran parte dei loro governi.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web