Camillo - Il blog di Christian Rocca

archivio

Gommalacca/26

Gli album che questa settimana hanno consumato i solchi digitali dell’iTunes di Gommalacca sono tre. Black Dub dei Black Dub è il primo e il più bello. Il dub è la manipolazione elettronica dei suoni nata in ambito reggae negli anni Sessanta e tornata di moda nell’era dell’hip-hop. I Black dub sono la nuova band di Daniel Lanois, cantautore sofisticato, ma soprattutto leggendario produttore di U2, Bob Dylan e, recentemente, Neil Young. Alla batteria c’è Brian Blade, uno dei migliori jazz drummer. Canta la giovane e bravissima Trixie Whitley. Al basso c’è Daryl Johnson. Black Dub è il disco che avrebbero fatto gli U2 se solto gli U2 fossero ancora in grado di fare bei dischi. Una via di mezzo tra Zooropa e Rattle and hum, adattati però ai nuovi tempi. Rock d’avanguardia e tradizionale suono di Memphis. Dub & Soul.
Good Things di Aloe Blacc è il secondo album. Aloe Blacc canta come un soul man degli anni Sessanta e si veste come un dandy dei Quaranta (avete presente quei signori tutti azzimati che non si capisce mai se siano ospiti del Grande Gatbsy oppure camerieri che servono champagne?). Nonostante una patina di artificialità che talvolta stona, Good Things è un omaggio divertente alla nuova stagione della rinascita soul. I need a dollar (sigla di un nuovo show su Hbo) e Loving you is killing me (testo su un amore straziante) sono due bellissime canzoni che una volta ascoltate non si finisce più di canticchiare. Meno riuscita è la cover di Femme Fatale dei Velvet Underground, anche perché l’unica cover decente di Femme Fatale è quella che fecero i REM ai loro albori. Nel disco, purtroppo, manca la lentissima e destrutturata versione di Billie Jean di Michael Jackson (ascoltatela su YouTube).
Il terzo disco è Swansongs di Chocolate Genius Inc, il gruppo collettivo di Marc Anthony Thompson, uno che di solito viene paragonato ai campioni della musica nera, da Prince a Lenny Kravitz, ma che qui somiglia più a Neil Young (ascoltate Sit & spin) e al genio britannico di Badly Drawn Boy. Swansongs è una raccolta di canzoni d’amore indie-rock molto dolorose. Marc Anthony Thompson deve aver rotto con il partner. Il cioccolato, in questi casi, fa molto bene.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web