Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

L’inchiestona di Rep.

Alla terza puntata, dopo la docu-fiction sul pizzino a grafia Berlusconi della prima e il nulla della seconda, Repubblica arriva al dunque. La doppia paginata contiene una notizia bomba, anche se poi degradata a "indiscrezione".
«Dunque, a metà del decennio Duemila, il Cavaliere avrebbe investito, in uno dei giacimenti contigui al grande bacino di Karachaganakh oltre mezzo miliardo di dollari, per un rendimento annuo che, alle attuali (e calanti) valutazioni di mercato, potrebbe fruttargli tra i 100 e i 130 milioni di dollari l’anno di profitto. Il flusso di denaro finirebbe sul conto corrente di una banca russa, intestato a una fiduciaria locale appartenente a una società straniera».
Stranamente la notizia-bomba (che ricorda molto quella davanziana sulla vera composizione azionaria di Mediaset: Berlusconi-mafia) non è nei titoli e non si capisce bene perché abbiano aspettato tre giorni e sei pagine per spararla. La fonte di queste notizie, scrive Rep, è questa: «Un membro del board di Gazprom e un suo assistente hanno confessato a un interlocutore che Repubblica ritiene attendibile».

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web