Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Un cablo per il Corriere e Repubblica

A leggere il Corriere della Sera e Repubblica sembra che il fondatore di Facebook abbia battuto il fondatore di WikiLeaks nella corsa a due per la copertina "person of the year" di Time. Non è così. Time ha scelto Mark Zuckerberg, ma al secondo posto ha piazzato "i Tea Party", non Julian Assange. Il fondatore di WikiLeaks è arrivato terzo. Corriere e Repubblica non hanno nemmeno citato i Tea Party, né negli articoli di cronaca né negli editoriali.
Anche la polemica sulla scelta editoriale (per Zuckerberg) diversa rispetto a quella del popolo della rete (Assange) è tirata per i capelli. E’ ovvio che il popolo della rete si sia mobilitato per Assange. E’ tirata per i capelli soprattutto se non si scrive che il secondo classificato, nelle votazioni online, è il premier turco Erdogan (l’amico di Berlusconi, tra le altre cose).

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web