Camillo - Il blog di Christian Rocca

archivio

I 10 dischi da regalare a Natale

Sufjan Stevens
The Age of Adz
Bella figura assicurata, regalando l’ultimo disco di Sufjan Stevens oppure uno qualsiasi dei suoi precedenti, anche scelto a caso. Chi lo riceve ve ne sarà grato per la vita. In caso contrario troncate l’amicizia.

Alexi Murdoch
Time without consequence
Il disco di questo giovane cantautore scozzese è uscito qualche anno fa, ma le sue canzoni romantiche e malinconiche le ascolterete, naturalmente a ciglia molto bagnate, nel nuovo film di Sam Mendes, American Family.

The Black Dub
The Black Dub
Il nuovo gruppo di Daniel Lanois, produttore dei big del rock. Un gran disco di musica nera come lo farebbero gli U2 se solo gli U2 fossero ancora in grado di produrre buoni dischi, invece che ripetere se stessi.
 
Laura Marling
I speak before I can
Il disco di una cantautrice fa sempre la sua figura. Laura Marling è la ragazza dell’anno, ventenne, inglese, chitarra acustica in spalla. La nuova Joni Mitchell.

Sharon Jones
I Learned the Hard Way
In America c’è un in corso un revival della musica soul. Meglio non perderselo, restare aggiornati e ascoltare questa strepitosa cantante afroamericana accompagnata dai Dap-Kings di Brooklyn.

Miles Davis
The Complete Columbia Album Collection
Per stupire con effetti speciali, ma dopo aver pagato la rata del mutuo. Settanta cd e un dvd in un super box set che contiene l’intera collezione degli album jazz, rock, fusion di Miles degli ultimi 30 anni.

The Bad Plus
For all I care
I Bad Plus sono la cosa migliore capitata al jazz da qualche decennio a questa parte. Versioni stralunate e confusionarie di brani dei Nirvana, dei Pink Floyd, dei Wilco e dei Bee Gees per chi ama il rock e non conosce il jazz.

Tord Gustavsen
Changing Places
Il pianista norvegese guida un trio acustico. I due compari del contrabbasso e della batteria restano sullo sfondo e lui stesso, a volte, quasi scompare. Musica lenta, notturna e melodiosa. Sembra quasi che la cantante all’ultimo momento non sia potuta venire.

Keith Jarrett/Charlie Haden
Jasmine
L’ultimo strepitoso disco di Jarrett, da regalare senza incartare come il cofanetto delle caramelle Sperlari di una volta, ma solo dopo aver già regalato The Koln Concert e, a proposito di cofanetti, anche i 6 cd del Live at the Blue Note.

Brad Mehldau
Highway Rider
Con il pianista americano Brad Mehldau non si sbaglia quasi mai. Il suo nuovo doppio cd orchestrale piacerà agli amanti del jazz, della classica e anche agli ascoltatori della musica in modulazione di frequenza.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web