Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

I filo-Bush che hanno cambiato idea

Il Corriere della Sera oggi dedica una pagina, invero confusa, agli ex interventisti, a chi cioè nel 2003 appoggiò la guerra in Iraq e ora è contrario all’intervento in Libia. Un gruppo, in teoria, speculare a quella dei pacifisti rumorosi di allora e silenti adesso. L’autore dell’articolo è riuscito a trovare soltanto Vittorio Feltri, Margherita Boniver e Maria Giovanna Maglie. Non un gran risultato. Gli altri due citati nell’articolo sono Marcello Veneziani e Giuliano Ferrara. Veneziani era contrario allora ed è contrario adesso, come è normale tra chi è di destra vera. Quindi non si capisce perché sia stato citato. Poi c’è Giuliano Ferrara. Si citano la manifestazione pro-Usa (sbagliando data: fu nel 2001, non nel 2003) e un suo recente articolo. Primo, data sbagliata a parte, quella manifestazione non fu a favore della guerra in Iraq, ma in solidarietà per gli attacchi dell’11 settembre. Secondo: Ferrara non ha cambiato idea. E’ sempre stato contrario alla guerra umanitaria, alla finzione retorica della guerra umanitaria, delle operazioni di polizia internazionale o di peace enforcing. La guerra è guerra. Se si fa, va fatta, non on the cheap scriveva ai tempi dell’Iraq. Quindi la posizione è esattamente uguale a quella di allora. Oggi non è affatto contrario all’intervento, l’avrebbe voluto più serio, più tosto e più celere.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web