Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Dassù smentisce D’Alema sul Kosovo

Il carteggio pubblicato oggi dalla Stampa tra Marta Dassù e Kurt Volker rispolvera un’antica e semi-dimenticata polemica sul Kosovo tra l’allora premier Massimo D’Alema e il resto del mondo. D’Alema ha sostenuto in interventi, interviste e libri che Clinton e la Nato non hanno mai minacciato di inviare le truppe di terra in Kosovo e che proprio questa scelta è stata la chiave per convincere Milosevic a lasciare pacificamente il potere. Il resto del mondo ha raccontato il contrario, a cominciare da Clinton che nelle sue memorie ha spiegato che Milosevic se ne andò proprio per la paura delle truppe di terra. Il Foglio, allora, fece una lunga polemica con D’Alema.
Oggi, sulla Stampa, l’allora consigliera diplomatica e di sicurezza nazionale di D’Alema, Marta Dassù, ha scritto questa frase:
«Ti ricorderai il precedente del Kosovo. Dopo 78 giorni di bombardamenti, Milosevic fu persuaso a cedere perché la Nato minacciò l’invio di truppe di terra e Mosca si impegnò a portare il messaggio a Belgrado: il tempo era scaduto»

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web