Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

I guai di Obama

Forse si conclude positivamente, con un primo voto al Senato stasera alle 19, la partita sull’innalzamento del debito, ma per Obama non finisce qui. Oggi il New York Times scrive quello che dico da tempo e cioè che su questo punto Obama ha ceduto la vittoria ai repubblicani, è sceso sul loro terreno (tagli, non nuove tasse), innervosendo la sua base politica. Paul Krugman, con un articolo sul NYT e sul Sole, ha definito Obama un repubblicano moderato. Peggy Noonan, insolitamente cattiva, l’ha liquidato come un “loser”, un perdente (“He is not a devil, an alien, a socialist. He is a loser. And this is America, where nobody loves a loser”). L’ultimo sondaggio Gallup dà a Obama soltanto il 40 per cento di gradimento, il più basso di sempre. A favore di Obama, e della sua rielezione, c’è che gli avversari non sono convincenti.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web