Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Ma alla Juve è rimasto Cobolli Gigli?

Da un paio di giorni sto provando ad acquistare 4 biglietti per la prima partita di campionato a Torino, al nuovo stadio, di domenica prossima. Il sito della Juventus tiene più o meno nascosto il link biglietteria, ma una volta trovato si apre una pagina che spiega come acquistare i biglietti. Il servizio è affidato a Listicket, di cui non avevo mai sentito parlare. C’è un link per l’acquisto online, ci sono due numeri di telefono e un elenco di ricevitorie. Bene. Vado sul sito. Bisogna faticosamente iscriversi. Mi sono iscritto. Ma il servizio non va. Per un’intera giornata, ieri, non consentiva di superare la prima schermata. Biglietti zero. Vabbé, c’è il telefono. Il primo numero dà inesistente. Il secondo pure. Alternadoli, una volta danno occupato, un’altra inesistente. Cerco i rivenditori a Milano. Ce n’è uno vicino casa mia. Vado. Ma in realtà non c’è. Di sera riprovo sul sito: finalmente un passo avanti. Mi dà quattro possibilità di acquisto. Scelgo la mia, tribuna centrale est, premo ok. Ma una scritta in rosso mi dice che ho chiesto un numero superiore di biglietti consentiti. Non è vero. Il massimo consentito è 4 e 4 ne ho chiesti. Provo con 2, niente. Con 1, niente lo stesso. Cambio settore, niente. Né con 4 né con 1 biglietto. Riprovo col numero di telefono: staccato, occupato, errato.
Stamattina rifaccio tutto daccapo. Sito molto lento. Si accende qualche speranza. Esito uguale: il sito dice che ho chiesto troppi biglietti, anche quando ne ho chiesto solo 1. Non vi tedio sul numero di telefonate a vuoto.
Sì, alla Juve deve essere rimasto Cobolli Gigli. Qualcuno lo dica ad Andrea Agnelli.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web