Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

«Viva l’estremismo»


Portentoso articolo-manifesto pro-estremismo (di sinistra) di Frank Rich, sul New York Magazine di questa mattina, contro lo spirito bipartisan, contro l’unità nazionale, contro il moderatismo centrista. Secondo Rich, così come secondo Paul Krugman, Barack Obama sbaglia a inseguire questo miraggio. In questo modo, scrive Rich, Obama favorisce la destra e si piega ai conservatori.
Mah. Obama è diventato Obama proprio perché ha provato a superare gli estremismi, l’America rossa e l’America blu, quella conservatrice e quella liberal: c’è solo un’America – ha detto nel famoso discorso alla convention di Boston del 2004 – gli Stati Uniti d’America. E ha cominciato a perdere smalto quando, a torto o a ragione, è apparso all’opinione pubblica come troppo partisan (riforma sanitaria).
In Italia, comunque, non manchiamo mai di anticipare le peggiori tendenze globali. Il manifesto di Rich è regola della nostra politica da tre lustri

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web