Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Nota su Obama e l’Iraq

20111021-193955.jpg

Obama ha dichiarato la fine della guerra in Iraq e il rientro degli ultimi soldati americani entro la fine dell’anno. La data non è stata scelta a caso. La data è stata decisa da americani e iracheni, da George W. Bush e Nouri Al Maliki, con la firma congiunta dello Status of Force Agreement (Sofa) del 2008. Il 14 dicembre di quell’anno, Bush e Al Maliki presentarono alla stampa l’accordo sul rientro dei soldati americani entro il 31 dicembre 2011, ma quell’annuncio fu accolto dal famigerato lancio della scarpa su Bush da parte di un cronista-militante arabo. Altri cronisti militanti e commentatori, ma occidentali, usarono il lancio della scarpa per ridicolizzare ancora una volta Bush. Domani, statene certi, saranno sempre loro, gli stessi cronisti e commentatori militanti, a celebrare la straordinaria vittoria di Obama, in realtà anticipata da un lancio di scarpa durante una conferenza stampa a Baghdad del 2008. PS Obama avrebbe voluto lasciare le truppe americane in Iraq oltre la scadenza prevista dall’accordo Bush-Maliki. Negli ultimi mesi i suoi uomini hanno contrattato con il governo iracheno per lasciare a Baghdad perlomeno 3 mila uomini (il Pentagono ne voleva 10-15 mila). Gli iracheni hanno detto di no.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web