Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

L’incredibile Msnbc

La all-news via cavo che guardo è Msnbc, la televisione più incredibilmente faziosa dell’occidente. Non è un’esagerazione. Al confronto di Msnbc, la TeleKabul di Curzi e il Tg4 di Fede sono esempi di giornalismo morigerato ed equilibrato. Chiunque vi continui a parlare di FoxNews come esempio di scempio del giornalismo non sa di che cosa parla o è in malafede o è Alexander Stille. FoxNews è senza alcun dubbio fortemente conservatrice nei talk show, ma ospita sempre l’altra campana e il suo campione Bill O’Reilly semmai si esalta facendo a cazzotti (retorici) con gli avversari. L’altra sera, O’Reilly aveva come ospite Bill Clinton, per esempio.
Avreste dovuto vedere, qualche settimana fa, i giornalisti di FoxNews condurre il dibattito presidenziale repubblicano: hanno fatti a pezzettini i candidati, senza soffietti. I notiziari, i semplici notiziari, sono Fair and Balanced. E c’è almeno uno show, quello di Shepard Smith, che non è smaccatamente conservatore, anzi di tendenze opposte. Il conduttore più fuori di testa, Glenn Beck, è stato licenziato.
Msnbc invece è di un’altra pasta. Di proprietà di una mega corporation, la NBC, Msnbc ha puntato sul modello vincente di Fox, ma esasperando ancora di più la marchiatura politica del canale, ovviamente spostandola a sinistra. Anche loro hanno licenziato l’host più scalmanato, Keith Olbermann, ma lo hanno sostituito con l’esagitato Ed Schultz. Dovreste vederlo.
Negli show Msnbc il punto di vista conservatore non c’è mai, se non per prenderlo in giro, con le smorfie dei conduttori e talvolta le boccacce. Rachel Maddow è maestra, in questo. Gli ospiti preferiti sono i giornalisti di The Nation, lo screditato magazine tardo marxista. Uno degli ospiti più assidui è Bernie Saunders, the gentleman from Vermont, l’unico (l’unico) senatore socialista d’America. Poco fa un servizio dell’Ed Show spiegava che “i repubblicani sono i cattivi di queste feste di Natale”.
In generale i programmi di Msnbc sono centrati su un unico tema: i democratici sono i difensori dell’americano medio assediato dalle avide arpie di Wall Street, mentre i repubblicani sono i corrotti rappresentanti delle megacorporation al servizio dei super miliardari e con l’obiettivo di strangolare la povera gente. Gli spot di auto pubblicità di Msnbc sono editoriali a favore di grandi cause di sinistra, come la difesa del welfare state dall’attacco dei corrotti miliardari repubblicani, non presentazioni degli show. Come se Raitre facesse spot a favore dell’articolo 18 e Radio Padania sull’ampolla del Dio Po. Uno degli spot di Msnbc chiama il paese alla “lotta di classe”. Non ci si può credere. L’Unità degli anni 50 o il Giornale di Sallusti o il vernacoliere delle procure gli fanno un baffo. Io vedo comunque Msnbc perché è divertente, specie rispetto all’ingessata Cnn, ma anche perché nella foga riesce anche a fare le pulci a Obama. Ovviamente non lo accusa di essere un socialista, accusa ridicola genere FoxNews, ma lo critica perché non lo è abbastanza e perché sulla sicurezza nazionale fa le stesse cose di Bush.
Comunque, davvero, fate una pernacchia grande grande al prossimo che vi parla con indignazione di Fox News.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web