Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Nota per i giornali italiani

Barack Obama non ha tagliato la spesa del Pentagono, ha tagliato le previsioni di crescita della spesa. Il bilancio del Pentagono crescerà rispetto a oggi, anche con Obama, solo meno delle previsioni.
Esempio: oggi (Fiscal Year 2011 già approvato) il bilancio del Pentagono è di 536 miliardi di dollari. Alla fine dei dieci anni, a compimento dei tagli sulla previsione di crescita annunciati ieri, il bilancio dovrebbe essere di 611,5 miliardi (dati del Center for a New American Security, centro studi obamiano, nel caso i tagli fossero di 450 miliardi in dieci anni).
Risultato? La spesa di Obama per la Difesa, tenuto conto dei tagli, sarà superiore a quella del Pentagono di Bush. Chi lo dice? Lo dico io? No, lo dice Obama: "The defense budget will still be larger than it was toward the end of the Bush Administration"
Quanto alla strategia – più forze speciali, più tecnologia, meno bombe – non è come è stato scritto "un taglio netto rispetto agli anni di Bush". Semmai è la realizzazione del progetto di Donald Rumsfeld (e che peraltro era anche di John Kerry) di un apparato militare più piccolo, più specializzato, più hi-tech.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web