Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Obama ama il neocon, panico a Repubblica

Sappiate che qualsiasi cosa leggete su Repubblica o altrove su Obama e sui neoconservatori (il primo è buono, i secondi sono cattivi) è falso. Sono anni che ripeto qui, sui giornali e in tv, che il presidente democratico – dopo qualche esitazione iniziale – ha abbracciato gran parte delle idee e delle suggestioni neoconservatrici in politica estera (che peraltro hanno origine nella sinistra sindacale anticomunista e realizzazione nelle presidenze Democratiche da Truman a Kennedy). Altrove naturalmente leggete il contrario. A voi la scelta di credere agli altri oppure mica a me, ma a Obama. Oggi si è saputo che, in un briefing a porte chiuse con editorialisti e analisti prima del discorso sullo Stato dell’Unione, Obama ha spiegato a lungo e nel dettaglio di condividere in pieno la tesi (che a Repubblica definirebbero “arrogante”) sul ruolo egemonico dell’America contenuta nel nuovissimo libro The World America Made (di cui si è parlato in anteprima qui) scritto da Robert Kagan, l’autore del celeberrimo Paradiso e Potere (l’America viene da Marte, l’Europa da Venere) e massimo teorico neocon sulle questioni di politica estera (la cui moglie, peraltro, è portavoce del Dipartimento di Stato). Devo aggiungere altro? Ora potete tornare a leggere altrove.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web