Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Obama il megalomane (quasi un Berlusconi)

Non capisco come mai, o forse lo capisco benissimo, nessuno abbia ripreso il bellissimo articolo di Jodi Kantor sulla megalomania di Obama pubblicato sulla prima pagina del New York Times di lunedì. Kantor è l’autrice di The Obamas, splendido ritratto della coppia presidenziale, ed è una delle prime firme americane sulle questioni di politica. Il giornale, poi, è il New York Times, non il Weekly Standard. Ed è stato pubblicato in prima pagina.
Che cosa dice l’articolo? Dice che Obama forse ha un po’ perso la testa, come capita a quasi tutti i presidenti che si trovano isolati dentro lo Studio Ovale e in particolare a quelli dotati di un enorme ego (tutti i presidenti hanno un enorme ego, figuriamoci il primo presidente nero degli Stati Uniti). L’articolo dice che Obama gioca sempre per vincere, non solo in politica, ma anche con gli amici e con chiunque gli giri intorno. Una cosa che infastidisce parecchi dei suoi. Obama è mosso da uno spirito tenace (che i critici definiscono "arrogante") secondo cui qualsiasi cosa faccia deve comunque essere il migliore: dal golf al bigliardo, dal leggere le favole ai bambini a giocare a carte, dalla gestione di una campagna elettorale alla scrittura di un discorso politico. Lui è il più intelligente e il più bravo e punto. Quando assume qualcuno spiega sempre che lui potrebbe fare quel lavoro molto meglio. «I think that I’m a better speechwriter than my speechwriters. I know more about policies on any particular issue than my policy directors. And I’ll tell you right now that I’m going to think I’m a better political director than my political director” ha detto al suo politica director qualche anno fa.
Agli stagisti della Casa Bianca ha spiegato la sua filosofia: «Quando avrete bambini è importante lasciarli vincere. Fino a quando compiono un anno. Poi cominciate a vincere».

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web