Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Liberal bias, puntata numero settemila

Il garante dei lettori del Washington Post Patrick B. Pexton denuncia l’eccessiva tendenza di sinistra dei giornalisti e dei servizi del Post. Il punto di vista dei conservatori è relegato, giustamente, nelle pagine degli editoriali, mentre le pagine del notiziario hanno una chiara ed evidente angolazione liberal. Il direttore del Post Marcus Brauchli risponde che ci sono anche due o tre giornalisti di cronaca assolutamente senza inclinazioni, ma appunto sono due o tre firme. Patrick B. Pexton chiude così: «Il Post dovrebbe essere innanzitutto un notiziario non di parte. Se vuole avvolgere le notizie nei commenti, benissimo, ma a quel punto alcune di quelle voci dovrebbero essere conservatrici, o no?». Ora paragonate ai giornali italiani.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web