Camillo - Il blog di Christian Rocca

archivio

Gommalacca/115

Il disco della settimana è Babel dei Mumford & Sons. Segue critica garbata. I Mumford & Sons sono i Coldplay dell’indie folk, gli Arcade Fire da fienile di campagna britannica, una via di mezzo tra un gruppo eccezionale e una band insopportabilmente melensa. Irresistibili e fastidiosi. Geniali e ciarlatani. «Ragazzi carini con il mandolino», li ha definiti con malignità il Guardian. Il loro primo disco, Sigh no more, ha venduto cinque milioni di copie, metà delle quali negli Stati Uniti, in un’epoca in cui nessuno compra dischi. Parentesi: l’altro giorno una collega di IL nata nel 1986 ha confessato di non aver mai comprato un disco fisico in vita sua. Solo download. Chiusa parentesi. I Mumford & Sons sono assieme ad Adele la nuova ondata britannica, un miscuglio di cori tradizionali e violini e mandolini esportato due secoli fa in America dagli emigranti irlandesi e inglesi, rigenerato dalla bella gioventù britannica degli anni Sessanta ad usum dei grandi del folk rock americano e ora tornato di nuovo a influenzare la musica delle radici della scena indie degli Stati Uniti. I Mumford & Sons sono i capofila dell’ennesimo giro transatlantico: con loro il folk torna in Gran Bretagna, anche se ormai molto americanizzato, ma soltanto per riconquistare ancora una volta l’America. Babel si fa ascoltare, grazie ai sing-along romantici alla Coldplay e a una dinamica sonora da stadio alla Arcade Fire. Una musica furba e coinvolgente, a tratti orchestrale, ricca di smandolinate che spesso suonano posticce e stucchevoli. Babel avrà un grande successo, con merito. Ma alla fine è molto più entusiasmante e certamente più genuino, oltre che più contemporaneo, un disco che al contrario di Babel venderà soltanto una manciata di copie: O’ be joyful del duo Shovels and rope. Ascoltate il primo brano, Birmingham, mette di buon umore.

Christian Rocca

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web