Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

“Il Bush dei nostri giorni”, scrive il New York Times

Dalla prima pagina del New York Times di oggi:

“Four years into his tenure, the onetime critic of President George W. Bush finds himself cast as a present-day Mr. Bush, justifying the muscular application of force in the defense of the nation while detractors complain that he has sacrificed the country’s core values in the name of security”

“Mr. Obama has embraced some of Mr. Bush’s approach to counterterrorism, right down to a secret legal memo authorizing presidential action unfettered by outside forces”.

“Mr. Obama need not bother with the tricky issues of detention and interrogation because terrorists tracked down on his watch are generally incinerated from the sky, not captured and questioned. By dispensing with concerns about due process, he avoids a more traditional war that he fears could lead to American boots on the ground”

Ai lettori di Camillo, e del Sole e del Foglio, è tutto noto da quattro anni: la politica di sicurezza nazionale di Obama è in piena continuità con quella di Bush, fatte salve le dichiarazioni di facciata il giorno successivo al primo insediamento alla Casa Bianca e un successivo minore rispetto dei diritti dei sospettati di terrorismo: Bush li catturava, Obama – come scrive il New York Times – li “incenerisce”. Ora potete continuare a leggere Rep., secondo cui “paradossalmente” uccidere un terrorista con un missile è più umano che catturarlo.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web