Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Come voto domenica e perché, forse

Magari davanti all’urna cambio idea, ma nel caso ve lo dirò (UPDATE). Oppure all’ultimo momento potrei anche non andare a votare, come ho fatto le ultime due volte, tre con le Europee. Il mio curriculum votae segna solo voti ai radicali (nel proporzionale sempre, a tutte le elezioni, dalle politiche 1987 alle europee del 2004), un Pci alle comunali, un centrosinistra per sindaco, due Albertini a Milano, un Berlusconi (quando ha perso nel 2006 e per aver schierato l’Italia con gli Usa, Israele e Gran Bretagna dopo l’11 settembre), molte astensioni nell’uninominale e con il Porcellum (94, 96, 2001, 2008). E a questo giro?

Penso che vorrei essere governato da quelli di Monti, finiani esclusi. Penso che i gianniniani indichino la direzione giusta, al netto di fanatismi e fondamentalismi. Penso che il PD sia l’unico partito conservatore in campo. Gli altri non li considero, altrimenti mi querelano. Credo che voterò Monti al Senato e Fare alla Camera. Unico dubbio: votare Monti anche alla Camera, per timore di sprecare il voto. Vediamo. E poi Ambrosoli alla presidenza della Regione, per aiutare a finirla con la Lega.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web