Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Perché la lettera di Renzi è straordinaria

La lettera di Matteo Renzi a Repubblica è allo stesso tempo straordinaria e banale, «come un passaggio di Andrea Pirlo» (copyright Federico Sarica).
I motivi sono due: per la prima volta c’è un leader della sinistra moderna che per parlare a tutti gli italiani non ha bisogno di convertirsi al cattolicesimo, non gli serve riscoprire la spiritualità, non deve far dimenticare certi eccessi scemi della propria adolescenza. È un cattolico maturo, Renzi. Nel suo cattolicesimo non c’è l’effetto posticcio. Non sembra finto, strumentale, opportunista. Non deve risposarsi in chiesa né frequentare la Curia.
Renzi è cattolico e non ha bisogno di sbandierarlo.
E qui arriviamo al secondo motivo della straordinarietà&banalità della sua lettera.
Il sindaco di Firenze dice che non basta essere cattolici per essere eletti al Quirinale, che si vergogna da cattolico e da cittadino di questa bieca strumentalizzazione della religione che ora vorrebbe, per puri motivi di spartizione dei posti, eleggere un cattolico al Colle.
Non va bene, scrive Renzi. E nel dire che non va bene cancella decenni di cattolicesimo democratico in politica – dove l’aggettivo democratico ricorda più la Repubblica democratica tedesca di Berlino Est che la democrazia ateniese – ovvero di subalternità al potere, anche curiale, e all’egemonia culturale della sinistra (cattocomunismo anyone?). Renzi è un rottamatore anche di questa tradizione, che ovviamente ha una sua grandezza e nobiltà ideologica, ma che da 20 anni è soltanto spartizione di poltrone in nome dei valori cristiani (assieme alla controparte di destra). Renzi è un cattolico liberale e il suo insistere, in questo modo sfrontato e irrituale, nel tenere distinta la sfera religiosa privata da quella civile è la cosa più liberale che un leader di sinistra abbia mai detto in Italia.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web