Camillo - Il blog di Christian Rocca

Cose che non resteranno

Il delirio di Snowden

Nella prima intervista moscovita faccia a faccia, con Barton Gelman del Washington Post, Edward Snowden spiega perché ha rubato le informazioni al suo datore di lavoro, la NSA, e perché le ha divulgate. Per indignazione e protesta, dice. Per cambiare le cose. È convinto che fosse suo dovere riformare la NSA, esponendola al pubblico, visto che politici e dirigenti al corrente del programma di spionaggio internazionale non facevano nulla. Piccolo problema: quei politici e quei dirigenti sono stati eletti e nominati per proteggere il paese, rappresentano l’elettorato e sono responsabili delle loro azioni. Snowden no. C’è la differenza che passa tra sistema democratico e il primo che passa.

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web