Camillo - Il blog di Christian Rocca

archivio / Grazia

Attacco social al Quirinale

I servizi segreti russi hanno manipolato il dibattito pubblico occidentale creando falsi account sui social network per diffondere notizie menzognere, le famigerate «fake news», in modo da favorire i movimenti populisti anti sistema e promuovere il caos nelle società democratiche. È successo negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, in Francia e ora sappiamo che è [...] Continua...

Trump e Putin, amici-nemici

Quello che sappiamo è che il presidente americano Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin si sono incontrati lunedì a Helsinki, in Finlandia. Continua...

I mondiali senza l’Italia

Non è un disastro cosmico come uscire dall’Euro, ma i campionati mondiali di calcio senza l’Italia sono come i maccheroni senza il cacio, le torta senza la ciliegina, il cioccolato senza l’acqua. Una specie di umiliazione nazionale, senza possibilità di riscatto. Continua...

La stretta di mano di Trump e Macron

La prima cosa da guardare è la stretta di mano. Donald Trump e Emmanuel Macron non potrebbero essere più diversi: basta guardarli uno di fianco all’altro. Ma i due sono entrambi dei consumati mattatori del teatro della politica: Trump con l’esperienza di chi per decenni si è cibato di cronaca rosa e reality show; e Macron con la passione di una vita per la recitazione e la letteratura. Continua...

Affidare il disarmo alla Siria

Sembra una fake news, ma non lo è: il paese che usa armi chimiche contro la sua stessa popolazione, la Siria del dittatore Bashar al Assad, il 28 maggio presiederà a Ginevra la Conferenza delle Nazioni Unite sul disarmo. Non ridete, perché c’è da piangere. Continua...

La grande tragedia siriana

La grande tragedia siriana è che non ci sono i buoni. La grande tragedia siriana è che si è proprio persa la distinzione tra buoni e cattivi. Tutti sono vittime, tutti sono carnefici. Continua...

Adesso basta

«Enough is enough», adesso basta. Alle 10 di mattina di giovedì scorso, migliaia di studenti americani sono usciti dalle loro classi, in alcuni casi senza il permesso delle gerarchie scolastiche, per protestare contro le leggi permissive sulle armi e per commemorare le vittime dell’ultima strage al liceo di Parkland, in Florida. Continua...

Che farà Renzi, ora che ha perso

Dopo millecinquecentoquarantasette giorni da Segretario del Partito Democratico, e quasi mille da Presidente del Consiglio, il rottamatore si è autorottamato. Matteo Renzi si è dimesso da capo del PD e dalla settimana prossima, quando si insedierà il nuovo Parlamento italiano uscito dalle urne il 4 marzo, sarà semplicemente il senatore di Firenze, Scandicci, Impruneta, Signa e Lastra a Signa. Naturalmente non ci crede nessuno, ma in realtà nessuno conosce davvero il futuro politico di Matteo Renzi, forse nemmeno lui. Continua...

ricerca

archivi

testata
periodo
feed rss
 

Christian Rocca – © 2002-2011

Credits: Graphic Design & Web Development to Area Web